Concessioni COVID-19 per 485 (TEMPORARY GRADUATE) VISA

Concessioni COVID-19 per 485 (TEMPORARY GRADUATE) VISA

Le nuove concessioni COVID-19 per la subclass 485 (TR) devono garantire che i richiedenti non vengano svantaggiati da circostanze indipendenti dalla loro volontà, tra cui chiusure delle frontiere, restrizioni imposte alle imprese e la recessione economica legata al COVID-19.

Queste nuove concessioni riguardano i requisiti per la domanda del visto e i criteri per l’applicazione del visto subclass 485 (Temporary Graduate), per assistere gli studenti internazionali  consentendo a questi ultimi di effettuare la domanda ed ottenere il visto anche al di fuori dell’Australia offshore. Prima di questo emendamento, la maggior parte dei richiedenti doveva trovarsi in Australia per richiedere il visto e per ottenere il visto. Gli emendamenti offrono agli ex studenti internazionali la possibilità di ottenere un visto per tornare in Australia non appena le restrizioni di viaggio siano revocate.

Il periodo del visto decorrerà dalla data di ingresso in Australia, non dalla data del grant.   QUindi non ci sarà alcuno svantaggio causato ai titolari di visto se le restrizioni di viaggio rimangono in vigore per un ulteriore periodo.

I nuovi cambiamenti prevedono:
• consentire ai richiedenti di richiedere e ottenere un visto subclass 485 al di fuori dell'Australia durante il periodo di concessione ( dal 01/02/2020 fino a data da stabilirsi);
• consentire che le domande siano presentate al di fuori dell'Australia durante il periodo di concessione senza l'obbligo usuale di avere avuto uno student visa nei sei mesi immediatamente precedenti alla presentazione della domanda; e
• estendere il periodo richiesto per soddisfare il requisito di studio australiano ASR- Australian Study Requirement  (i.e. il periodo tra il completamento dello studio e la presentazione della domanda per il visto Subclass 485), da sei mesi a 12 mesi per i richiedenti a cui non e’ permesso tornare in Australia a causa di restrizioni di viaggi causate dal COVID-19.

Gli emendamenti sostengono la competitività internazionale del settore educativo internazionale australiano in questo momento critico.


Il risultato desiderato di questi emendamenti è quello di garantire che i titolari di student visa che prima della pandemia Covid-19 erano elegibili per richiedere un visto Subclass 485 mantengano la loro ammissibilità.

Gli emendamenti riguardano gli ex studenti internazionali che intendevano richiedere il visto per la subclass 485 in Australia, ma non sono stati in grado di farlo a causa delle restrizioni di viaggio imposte in risposta alla pandemia COVID-19.

L'emendamento consente di presentare e trattare tali domande, in previsione dell'alleggerimento delle restrizioni di viaggio.

L'effetto della clausola è che l'obbligo di soddisfare l'ASR (Australian Study requirement), entro sei mesi immediatamente prima di presentare la domanda per la subclass 485, è qualificato in modo che il requisito possa essere soddisfatto entro 12 mesi immediatamente precedenti la domanda se:
- il richiedente era al di fuori dell'Australia per tutto o parte del periodo che inizia il 1o febbraio 2020 e termina il 19 settembre 2020e
- Il ministro è convinto che il richiedente non sia stato in grado di presentare domanda entro sei mesi dal soddisfacimento della ASR a causa di tale assenza dall'Australia.

A partire dal 19 settembre 2020, è possibile richiedere visti Subclass 485 dall'esterno durante il periodo di concessione (dal 01/02/2020 fino a data da destinarsi).

Per maggiori informazioni contattate l’Avv. Alessia Comandini MARN 1684766 su 0499600707 o comandinimigration@gmail.com

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *